Archivi categoria: recensioni

Nope: La Costruzione

Nope: La Costruzione

di Arnaldo Casali Quando io e Daniele Casali eravamo piccoli zio Mauro Barlozzo ci terrorizzava evocando La Costruzione. La Costruzione era un mostro dalle tante bocche che divorava la gente. Il mostro era nascosto e invisibile, ma le sue bocche … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, recensioni | Lascia un commento
Claudia Gerini è la prima a raccontare la pandemia

Claudia Gerini è la prima a raccontare la pandemia

di Arnaldo Casali Sono andato a vedere Tapirulan, esordio alla regia di Claudia Gerini, per Maurizio Lombardi. E non sono rimasto deluso, perché la sua è senza dubbio l’interpretazione di migliore di questo film insolito, originale, sperimentale nello stile ma … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, recensioni | Commenti disabilitati su Claudia Gerini è la prima a raccontare la pandemia
Scarpetta vs. De Filippo

Scarpetta vs. De Filippo

di Arnaldo Casali E’ curioso il fatto che nell’arco di appena due mesi siano usciti due film dedicati alla dinastia Scarpetta-De Filippo. Prima Qui rido io di Mario Martone, e poche settimane dopo, I fratelli De Filippo di Sergio Rubini. Rubini inizia … Continua a leggere

Pubblicato in recensioni | Commenti disabilitati su Scarpetta vs. De Filippo
FREAKS OUT

FREAKS OUT

di Arnaldo Casali Ebbene sì, anziché stare a casa a guardare le serie televisive, sono andato al cinema (sai quei posti che sono stati chiusi un anno e mezzo, dove i film si possono vedere con altre persone e su … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, recensioni | Commenti disabilitati su FREAKS OUT
Perché Lundini è un genio (e Littizzetto non fa ridere)

Perché Lundini è un genio (e Littizzetto non fa ridere)

di Arnaldo Casali  La base della comicità, come è noto, è il sentimento del contrario. Quando assistiamo a una dissonanza, a qualcosa di “strano”, di contrario alla logica o alla normalità, reagiamo con una forma di disagio inconscio che si … Continua a leggere

Pubblicato in recensioni | Commenti disabilitati su Perché Lundini è un genio (e Littizzetto non fa ridere)

E’ NATA UNA STELLA

di Arnaldo Casali Lady Gaga batte i Queen per 4-0. Soggetto, sceneggiatura, interpretazione e musica dell’autobiografia del brutto anatroccolo newyorkese superano nettamente la biografia del gruppo dal quale – Lady Gaga – ha preso preso il nome. Se Bohemian Rhapsody è … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, recensioni | Commenti disabilitati su E’ NATA UNA STELLA
Ulay è stato un gigante. Ma ha sdoganato troppi cialtroni

Ulay è stato un gigante. Ma ha sdoganato troppi cialtroni

di Arnaldo Casali Ulay è stato un gigante. Però – si può dire? – lui e Marina Abramovic hanno sulla coscienza intere generazioni di nullafacenti che, volendo fare gli artisti e non sapendo fare niente, si sono improvvisati performer. A … Continua a leggere

Pubblicato in editoriali, recensioni, teatro | Commenti disabilitati su Ulay è stato un gigante. Ma ha sdoganato troppi cialtroni
1917

1917

di Arnaldo Casali Ci sono andato con molta curiosità – vista la pioggia di nomination seguita dalla mega sòla agli Oscar – e anche un po’ di pregiudizio, avendone letto una feroce stroncatura scritta da un autorevolissimo critico. Confesso che invece … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, recensioni | Commenti disabilitati su 1917
Perché il trionfo di Parasite agli Oscar in fondo non è una buona notizia

Perché il trionfo di Parasite agli Oscar in fondo non è una buona notizia

  di Arnaldo Casali Con il trionfo del coreano Parasite agli Oscar 2020 per la prima volta la stessa pellicola vince sia come Miglior Film che come Miglior film straniero.  A prescindere dal valore dell’opera – che non è qui in … Continua a leggere

Pubblicato in cinema, editoriali, recensioni | Commenti disabilitati su Perché il trionfo di Parasite agli Oscar in fondo non è una buona notizia
Achille Lauro, la provocazione conformista

Achille Lauro, la provocazione conformista

di Arnaldo Casali E’ Achille Lauro il vincitore di Sanremo 2020. E se anche se ha mancato il primo posto, resta comunque lui il vincitore immorale di questa edizione. Perché è senza dubbio il personaggio che più di tutti incarna questa … Continua a leggere

Pubblicato in recensioni | Commenti disabilitati su Achille Lauro, la provocazione conformista